Relazione attività annuale

Relazione anno 1994

Relazioni inserito il: 9 luglio, 1994 Commenti disabilitati su Relazione anno 1994

La Pontificia Accademia dell’Immacolata durante il 1994 ha sviluppato ulteriormente la sua attività pastorale soprattutto con i giovani. Il fatto che con il ’93 la Diocesi di Roma ha riconosciuto l’Associazione «Completamente Tuoi» come espressione pastorale, ai fini dell’Accademia stessa, ha dato un contributo notevole allo stabilirsi di questo soggetto ecclesiale. Infatti nel corso del 1994 si sono delineate tre Case formative che hanno sviluppato un iter pedagogico alla Consacrazione sia di membri sposati che di giovani aperti alla Consacrazione totale nella verginità.

Questa Case, dette «Case di Maria», sviluppano al loro interno, sia per le famiglie, sia per le ragazze come per i ragazzi, un intenso programma spirituale non disgiunto da impegni caritativi e professionali per la crescita della comunione interpersonale.

La tappa più significativa dell’anno è stata l’Udienza che il Papa ha concesso il 25 marzo ai membri stabili della Casa di Maria. In quell’occasione il Santo Padre ha dato il mandato di animare i Santuari d’Europa incoraggiando e benedicendo ogni azione evangelizzatrice nello spirito mariano.

A questo invito del Papa l’Accademia ha risposto con l’avvio di una casa di preghiera (dopo Lourdes) a Fatima durante un pellegrinaggio presieduto, alla fine di ottobre, dal Cardinale Presidente Andrea Maria Deskur.

Con grande commozione in quelle giornate i giovani della Casa di Maria, guidati dal loro Presidente che per la prima volta ha potuto recarsi in quel luogo benedetto, hanno rinnovato la loro Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria e pregato per la salute del Santo Padre.

Nei mesi estivi, di rilievo sono stati i pellegrinaggi a Czestochowa, a Lourdes ed anche a Medugorje per raccomandare a Maria il grande pellegrinaggio del Santo Padre che avrebbe dovuto fare in Bosnia-Erzegovina.

Con il popolo Croato nell’Ippodromo di Zagabria una cinquantina di aderenti all’Accademia hanno vissuto una singolare esperienza di fede. Il Cardinale Presidente ha accompagnato i giovani al Santuario di Gubel in Svizzera e a Engelberg.

Nel mese di giugno dieci ragazze hanno rinnovato i loro voti a Velehrad in Moravia sulla tomba di S.Metodio, grande evangelizzatore degli Slavi.

All’inizio di ottobre un gruppo di giovani hanno dato inizio alla loro verifica vocazionale in attesa di vedersi affidati dal cardinale Vicario i «ministeris» di Lettorato e Accolitato, con prospettiva di una auspicata vocazione sacerdotale.

Durante tutto l’anno si sono intensificate le relazioni con Czestochowa visitata più volte e con il suo Arcivescovo Mons.Stanisław Nowak che ha desiderato ricercare per l’Accademia una Casa che sarà aperta nei prossimi mesi.

Anche l’Arcivescovo Majdanski ci ha visitati a Roma e ci ha accolti presso Varsavia nel suo Istituto condividendo il nostro carisma mariano.

Con il tradizionale incontro con il Santo Padre in Piazza di Spagna per venerare l?immaoclata l’8 dicembre si è manifestata più compiutamente la grande comunione con il Santo Padre che non manca mai di benedire e incoraggiare, anche all’Angelus, tutti gli aderenti all’Accademia nella festa della loro Celeste Regina. Circa trentamila persone hanno risposto all’invito del Papa di pregare in Piazza di Spagna. La preghiera, come pure gli omaggi floreali dei Romani si sono svolti ordinatamente anche grazie alla perizia più che trentennale di Padre Pompei, Segretario dell’Accademia stessa. I giovani della Casa di Maria hanno animato l’incontro con canti e riflessioni.

Un grande dono per tutta l’Accademia è stata la Consacrazione della prima candidata all’Ordo Virginum avvenuta il 22 dicembre presso la cappella delle Figlie della Croce, durante la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinal Ruini. Era presente il Cardinal Deskur con le sue Suore; con questo gesto ecclesiale da parte del Vicario del Papa si è aperta la strada per tante giovani della Casa di Maria a vivere la loro Consacrazione a Cristo attraverso un legame spirituale e pastorale con la persona del Papa, condividendo tutte le sue ansie apostoliche.

Dopo l’Udienza del 25 marzo questo evento del 22 dicembre è stato il gesto più rilevante del 1994!

Tags: , ,

Commenti disabilitati.