Relazione attività annuale

Relazione anno 2000

Relazioni inserito il: 9 luglio, 2000 Commenti disabilitati su Relazione anno 2000

In una pubblicazione a cura della Marietti sul segreto di Fatima il Presidente della Pontificia Accademia dell’Immacolata, Card. Deskur, così si esprimeva: “La beatificazione di Francesco e Giacinta, il 13 maggio scorso, è stata per me, insieme alla canonizzazione di suor Faustina (30 aprile) e alla consacrazione della Cattedrale di Mosca al Cuore Immacolato di Maria (12 dicembre 1999), fonte di straordinaria gratitudine al Padre di ogni Misericordia che non manca mai di venire incontro alle invocazioni dei suoi figli.”

Queste parole riassumono il cuore spirituale con cui tutte le componenti dell’Accademia hanno vissuto lo straordinario evento del Giubileo, che ha avuto in Maria il punto privilegiato del riverbero sulla Chiesa di ogni grazia e benedizione. Il Papa a Fatima, il 13 maggio, ha invitato tutta la Chiesa a mettersi alla scuola di Maria come i pastorelli.

A quell’evento mariano ed ecclesiale di eccezionale rilevanza spirituale erano presenti sia il Vice Presidente dell’Accademia, Sua Eccellenza Mons. Angelo Com’astri, sia il Delegato con una rappresentanza di sacerdoti e seminaristi. Mons. Comastri ha avuto la gioia di intrattenersi lungamente con il Santo Padre nel viaggio di ritorno a Roma.

Su invito del Comitato Centrale l’Accademia ha animato in Quaresima, nel mese di maggio e di ottobre, il Santo Rosario Giubilare nella Basilica di Santa Maria Maggiore. Il Delegato ha presieduto due celebrazioni Giubilari di preghiera: una in Piazza San Pietro, l’altra nella Basilica di S. Maria Maggiore. Anche al pellegrinaggio in Terra Santa del Santo Padre non è mancata la presenza dei sacerdoti dell’Accademia, che hanno potuto rappresentare il Presidente spiritualmente nella grande Celebrazione Giubilare del 25 marzo a Nazareth, presso la “Casa di Maria”.

L’Atto di Affidamento del Terzo Millennio a Maria, celebrato dal Papa nel contesto del Giubileo dei Vescovi (7-8 ottobre), ha visto impegnata direttamente l’Accademia. Per l’occasione, il Cardinale Presidente aveva inviato a tutti i responsabili di Movimenti e Associazioni mariane un invito caloroso a prendere parte a quella celebrazione, definita dal Comitato Centrale in un suo comunicato “Un Sigillo mariano all’intero Anno Santo”.

Anche in occasione sia del Convegno Mariologico sia del cinquantesimo anniversario della proclamazione del Dogma dell’Assunzione (1 novembre) il Cardinale Presidente e il Delegato hanno preso parte alle diverse manifestazioni.

La Giornata Mondiale dei Giovani ha coinvolto tutte le componenti giovanili dell’Accademia, che con entusiasmo hanno partecipato allo straordinario evento. L’occasione ha ampliato gli orizzonti della missione: gli aderenti all’Accademia, residenti a Roma, hanno messo in atto strutture di accoglienza e ritiri spirituali per giovani e giovanissimi.

Lo stesso è avvenuto per il Giubileo delle Famiglie, del 14 e 15 ottobre, offrendo a un centinaio di famiglie un fruttuoso incontro con Cristo. Tutte le famiglie delle Case di Maria di Lourdes, Fatima, Loreto e Częstochowa hanno potuto risiedere a Roma e approfondire il loro carisma di famiglie consacrate nelle settimane successive al loro Giubileo.

Grande rilevanza ha assunto nel corso dell’anno il Giubileo Sacerdotale del Cardinale Presidente celebrato in forma solenne a Baldegg, in Svizzera, il 20 agosto. Allietato da un caloroso messaggio del Papa e dalla Sua personale partecipazione espressa a voce per telefono in quel giorno, ha trovato il suo coronamento nella S. Messa concelebrata con il Papa, il 14 settembre successivo, con la partecipazione dei sacerdoti e dei seminaristi della Casa di Maria. Nella lettera del 20 agosto che il Santo Padre ha indirizzato al Cardinale Deskur, non è mancato un riferimento specifico alla sua attività di Presidente della Pontificia Accademia dell’Immacolata: “con assidua cura hai promosso la devozione a Maria tra gli uomini di cultura, tra i sacerdoti e i fedeli tutti, testimoniando quella devozione verso l’eccelsa Madre di Dio che hai sempre dimostrato sin dalla fanciullezza, ed offrendo alle famiglie e ai giovani l’esempio di come si possa giungere a Gesù attraverso Maria.

Il tema del sacerdozio è stato al centro dell’intensa opera formativa che il Cardinale Presidente ha svolto settimanalmente per i seminaristi della “Casa di Maria”, e che ha intensificato durante la convivenza estiva nei mesi di luglio e di agosto in Svizzera. Proprio al termine dell’anno, il 17 dicembre, ha avuto la gioia di presentare al Vescovo di Civitavecchia due nuovi diaconi che così, pur entrando nel presbiterio di Civitavecchia, sono deputati al servizio prioritario dell’attività pastorale dell’Accademia stessa.

Proprio queste ultime ordinazioni hanno reso improrogabile una veste giuridica più consona al dinamismo pastorale degli aderenti alla Pontificia Accademia dell’Immacolata e nello stesso tempo un profilo istituzionale più radicato nella prassi ecclesiale. Per questo, sono iniziati dialoghi e confronti con diversi responsabili della Chiesa.

Grande gioia è stata per tutti la Festa dell’Immacolata. In quell’occasione, durante l’Angelus, il Santo Padre ha voluto salutare particolarmente l’Accade­mia nelle sue tre componenti: “seminaristi, famiglie e «Ordo Virginum» insieme con il loro Presidente, il carissimo Cardinale Andrzej Maria Deskur. Vi ringrazio per la vostra presenza e per la collaborazione che offrite alla riuscita della festa odierna. So che proprio oggi rinnovate la vostra consacra­zione a Maria, e vi assicuro per questo uno speciale ricordo nella preghiera.”

Il riferimento alla riuscita della giornata lo si deve in modo del tutto speciale alla solerzia del Padre Alfonso Pompei, Segretario dell’Accademia che, come ogni anno, con l’aiuto dei chierici conventuali prepara e organizza l’annuale Omaggio Floreale all’Immacolata, che si svolge per tutta la giornata dell’otto dicembre in Piazza di Spagna.

Sempre il Segretario garantisce l’apporto specifico dell’Accademia alle riunioni delle Pontificie Accademie presso il Pontificio Consiglio della Cultura e insieme agli altri membri ha partecipato alla Solenne Seduta Pubblica delle Accademie il 7 novembre in Vaticano.

Tags: , ,

Commenti disabilitati.