Relazione attività annuale

Relazione anno 2002

Relazioni inserito il: 9 luglio, 2002 Commenti disabilitati su Relazione anno 2002

Nell’annunciare l’Anno del Santo Rosario (udienza generale del 16 ottobre), il Santo Padre ha affidato a Maria la grande intenzione della Pace e la difesa della istituzione della famiglia, che non è sufficientemente tutelata a livello legislativo e nella pratica quotidiana. Con questa iniziativa mariana – come ha osservato il Cardinale Ratzinger ai Cardinali di Curia il 21 dicembre successivo – il Santo Padre ha offerto a tutta la Chiesa l’opportunità di entrare nel cuore stesso del suo legame vitale con Maria, facendo così a tutti i fedeli il dono più prezioso per i suoi 25 anni di Pontificato.

Precisamente a servizio di questo legame così fecondo nella vita della Chiesa si conforma la componente pastorale della Pontificia Accademia dell’Immacolata, senza tuttavia ignorare l’impegno dottrinale per l’approfondimento del mistero mariano. Pertanto, anche quest’anno si sono intensificati i rapporti con istituzioni di carattere accademico in previsione del 150° anno della proclamazione del Dogma dell’Immacolata Concezione, cui ha fatto più volte riferimento il Santo Padre in alcuni Suoi interventi durante l’anno e segnatamente l’8 dicembre in Piazza di Spagna, all’appuntamento “patronale” della Pontifica Accademia dell’Immacolata, e al termine della Solenne Seduta Pubblica delle Pontificie Accademie il 29 Ottobre 2002.

La Pontificia Accademia dell’Immacolata, di concerto con la Pontificia Accademia Mariana Internazionale, ha promosso la partecipazione di giovani ricercatori al “Premio delle Pontificie Accademie” del 2002, attraverso i propri competenti ha esaminato la metà dei lavori mariologici aspiranti al Premio, ed ha attivamente partecipato alle sedute della Commissione per l’assegnazione del medesimo. Molti membri dell’Accademia hanno poi partecipato alla Solenne Seduta Pubblica per l’assegnazione del premio (29 ottobre 2002), alla cui riuscita ha contribuito il suo Vice Presidente S. E. R. Mons. Angelo Comastri con la sua relazione su Maria, modello di libertà vera in un’epoca di libertà ingannevole.

Durante l’anno, il Presidente dell’Accademia S. Em. Cardinale A. Deskur, ha avuto diversi contatti con mariologi ed esponenti qualificati del mondo accademico, mettendo le basi di un proficuo lavoro per l’avvenire.

Per la componente pastorale dell’Accademia un particolare rilievo assume la data del 13 maggio. In quel giorno il Cardinale Ruini ha eretto, nella diocesi di Roma, “la fraternità Sacerdotale Figli della Croce” che, come recita il decreto, è espressione ecclesiale ispirata dalla Pontificia Accademia dell’Immacolata. Conseguentemente, sette suoi sacerdoti sono stati incardinati nella diocesi di Roma e dal mese di settembre svolgono in varie parrocchie romane un’attività pastorale marianamente ispirata. In preparazione alla giornata mondiale di Toronto, le consacrate dell’Ordo Virginum, membri della Pontificia Accademia, hanno animato nel mese di giugno e luglio le liturgie eucaristiche quotidiane trasmesse da Telelazio. Durante l’anno queste due sezioni dell’Accademia hanno potuto seguire il Santo Padre in tre pellegrinaggi apostolici significativi: ad Assisi per l’incontro ecumenico, in Canada con i giovani, e in Polonia.

Il loro delegato, Mons. Giacomo Martinelli, Vice Presidente dell’Accademia, ha tenuto una relazione al congresso dei movimenti carismatici del Brasile, 1’8 settembre in Assisi. Il Presidente, Cardinale A. Deskur, s’è reso disponibile per diverse celebrazioni sacramentali riguardanti gli associati, e anche con sistematiche riunioni spirituali ogni sabato a sostegno della Casa di formazione dei Figli della Croce. Nei mesi estivi ne ha animato la convivenza con assidui e quotidiani esercizi spirituali.

E’ proseguito con regolarità il sostegno alla vita spirituale dei Santuari mariani di Loreto, Lourdes e Fatima. In diverse occasioni i Figli della Croce hanno assicurato il servizio liturgico a Santa Maria Maggiore e, come diaconi, anche in San Pietro. Il Segretario, P. Alfonso Pompei, con un gruppo di chierici, ha preparato e organizzato la giornata dell’8 dicembre a Piazza di Spagna con il tradizionale omaggio floreale della Città alla Vergine Immacolata, di cui è responsabile la Pontificia Accademia dell’Immacolata sin dal 1938.

Tags: , ,

Commenti disabilitati.